Entrata “inaspettata” di J.J. Abrams nella regia di Star Wars Episodio IX

Cinema
Appassionato di cinema, videogiochi e serie TV da forse troppo tempo e con sempre tanti, troppi, film da vedere, videogiochi da giocare e serie TV da completare.

Appassionato di cinema, videogiochi e serie TV da forse troppo tempo e con sempre tanti, troppi, film da vedere, videogiochi da giocare e serie TV da completare.

J.J. Abrams sta tornando a dirigere un film della saga di Star Wars, questa volta per gestire l’Episodio IX, ancora privo di un titolo e capitolo conclusivo della nuova trilogia avviata dopo l’acquisizione da parte di Walt Disney.

L’ultima collaborazione di J.J. Abrams nel franchise di Star Wars risale ad Il Risveglio della Forza, prima pellicola di Guerre Stellari dopo che l’ultima, cioè La Vendetta dei Sith, risaliva a ben dieci anni prima. Il regista ha riportato alla luce il brand, lanciando nuovi personaggi ed una nuova avventura, ma riuscendo allo stesso tempo a conciliare tutto con quanto accaduto precedentemente con gli altri film. La sua esperienza con i riavvii di serie cinematografiche particolarmente note è una caratteristica ormai personale, visto che nel 2009 venne lanciato anche Star Trek – Il Futuro ha Inizio, prima pellicola che rilanciò l’omonimo franchise.

Star Wars

Il regista tornerà a dirigere la conclusione di questa trilogia mentre Rian Johnson si è occupato dell’ultimo arrivo nei cinema, cioè Gli Ultimi Jedi, e si occuperà in futuro di una nuova trilogia, sulla quale ha già iniziato a lavorare. È indubbio che l’opera di Johnson abbia aggiunto tutta una serie di svolte interessanti non banali come invece alcuni temevano. Molti sono stati i cambiamenti e la nomea di “episodio più oscuro” si è dimostrato calzante.

Il generale Hux, interpretato da Domhnall Gleeson, è stato uno dei più notevoli cambiamenti, passando da un lecchino al servizio del Leader Supremo ad una versione più viscida dopo la morte di Snoke. I fan erano in qualche modo divisi su cosa pensare del cambiamento, ma Gleeson considera il cambio di direzione un successo:

Ci vuole vera immaginazione e fiducia per vedere cosa è successo prima – voglio dire J.J. l’ha buttato sulla scena con VII – quindi avere la sicurezza di dire ‘Non sto solo andando a copiare ciò che J.J. ha fatto, ho intenzione di sviluppare la mia stessa cosa. Ho pensato che fosse fantastico e non inaspettato, suppongo, o non avrei dovuto esserlo, perché Rian è così differente.”

Star Wars

Poi ha continuato a condividere la sua eccitazione per vedere quali cambiamenti potrebbero avvenire nuovamente sotto la direzione di J.J. Abrams:

“Perché JJ lo sta scrivendo, so che se ci sono dentro, farò qualcosa di eccitante.”

Abrams è uno scrittore straordinario, visti i suoi lavori trascorsi, quindi Gleeson ha ragione ad essere eccitato e così dovrebbero essere tutti i fan, indipendentemente dalla loro opinione sull’episodio VIII. Speriamo che J.J. Abrams possa capitalizzare alcune delle scelte interessanti che Rian Johnson ha realizzato ne Gli Ultimi Jedi e fornire una conclusione soddisfacente all’ultima trilogia di Star Wars, atteso per la fine del 2019.

Fonte: heroichollywood.com

Altri articoli in Cinema

Addio al Mini Me di Austin Powers

Armando Di Carlo22 aprile 2018
Halloween

John Carpenter comporrà la colonna sonora del nuovo Halloween

Silvestro Iavarone22 aprile 2018

Avengers Infinity War – 5 Cose che non sappiamo del film

Andrea Prosperi20 aprile 2018

Avengers: Infinity War – Svelato il budget del nuovo film dei Marvel Studios

Alessio Lonigro20 aprile 2018

Marvel Studios: Joe Russo parla dei prossimi cameo di Stan Lee nei film

Alessio Lonigro20 aprile 2018

Walt Disney Studios allarga i piani per le nuove tecnologie Dolby

Silvestro Iavarone20 aprile 2018