Ant-Man and the Wasp: Peyton Reed conferma l’esistenza di una civiltà nel Regno Quantico

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Durante una proiezione speciale in IMAX di Ant-Man and the Wasp, i collaboratori del sito Collider hanno avuto modo di intervistare il regista dei due capitoli dedicati all’uomo formica, Peyton Reed. Quest’ultimo, durante il Q&A, ha svelato interessanti dettagli circa le caratteristiche del Regno Quantico e dell’evoluzione del personaggio di Janet Van Dyne/Wasp che, come rivelato nel primo film, vi è rimasta intrappolata per circa trent’anni.

Ecco cosa ha dichiarato il regista:
Janet Van Dyne chiaramente non indossa la sua tuta da Wasp laggiù. Ci sono piccoli pezzi del suo vestiario che lei ha conservato per oltre trent’anni, così come altri oggetti a forma di lancia e oggetti che sembrano appartenere ad un’altra cultura. Qualcosa sta succedendo laggiù. Non si tratta solo di terre desolate.”

Il regista ha poi continuato dichiarando:
Le coordinate che lei [Janet] fornisce loro per potersi incontrare si trovano all’interno di quest’area chiamata ‘Wasteland’ (landa desolata), accessibile solo superando il Vuoto Quantico, che è quella zona in cui Scott si è recato ed ha perso i sensi nel primo film. Hank riesce nell’impresa grazie ad una Navetta Quantica, che gli permette di superare il Vuoto ed attraversare la membrana di accesso al Regno Quantico. Quello è il punto più profondo che potreste raggiungere, ed è anche il luogo in cui Janet si è accordata per incontrarlo. Vi è poi un’inquadratura con Hank e Janet, mentre escono dal Regno Quantico, dove pare possa esserci una qualche civiltà in quel piccolo mondo.

SINOSSI
In seguito agli eventi di Captain America: Civil War, Scott Lang è agli arresti domiciliari. La richiesta di aiuto del professor Hank Pym e della figlia Hope però lo obbligano a trovare uno stratagemma per eludere la polizia e tornare in azione.

Fonte: Collider

Altri articoli in Cinema

Aquaman, Zack Snyder ha aiutato ad abbandonare i cambiamenti di Joss Whedon

Daniele Camerlingo18 Gen 2019

Deadpool: gli sceneggiatori sono ottimisti sul terzo episodio

Stefano Dell'Unto18 Gen 2019

High Flying Bird: il trailer del film in uscita su Netflix

Sara Susanna18 Gen 2019

Samuel L. Jackson: “Nick Fury doveva esserci in Captain America: Civil War”

Sara Susanna18 Gen 2019

The Prodigy – Il figlio del male: il trailer italiano

Sara Susanna18 Gen 2019

The Man Who Killed Hitler and Then the Bigfoot: ecco il trailer

Sara Susanna18 Gen 2019