Avengers: Endgame – I fratelli Russo confermano “Steve ha sempre potuto sollevare Mjolnir”

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Uno dei momenti di Avengers: Endgame più apprezzati dai fan è rappresentato, senza dubbio, dalla scena in cui Steve Rogers/Captain America (Chris Evans) riesce a sollevare il magico martello di Thor (Chris Hemsworth), poco prima dell’epica battaglia finale contro l’esercito di Thanos (Josh Brolin). Per molto tempo i fan del Marvel Cinematic Universe hanno ipotizzato che Cap non fosse stato reputato degno da Mjolnir per aver nascosto a Tony Stark (Robert Downey Jr.) la verità sulla morte dei suoi genitori, assassinati dal Soldato d’Inverno (Sebastian Stan) ma, secondo i registi del film, la spiegazione sarebbe abbastanza diversa.

In una nuova intervista con il podcast Happy Sad Confused, i fratelli Anthony e Joe Russo hanno rivelato che, in realtà, Steve Rogers è sempre stato degno di brandire Mjolnir:
Nella nostra immaginazione Steve ha sempre potuto impugnarlo. Ne era consapevole fin dalla scena di Age of Ultron, quando ha tentato di sollevarlo. Ciò che gli ha impedito di farlo è stato il suo senso morale, e il fatto di voler difendere l’ego di Thor. In quel momento Cap si rende conto di poter sollevare il martello, ma decide di non farlo.

La scena a cui i due filmmaker fanno riferimento è l’iconica sequenza di Avengers: Age of Ultron in cui i vari membri della squadra, tra cui Clint Barton (Jeremy Renner), Iron Man, War Machine (Don Cheadle), Bruce Banner (Mark Ruffalo) tentano di sollevare (invano) il martello, ad eccezione di Captain America che riesce a spostarlo per qualche secondo, scatenando l’ansia del Dio del Tuono.

SINOSSI
Dopo i devastanti eventi di Avengers: Infinity War (2018), l’universo è in rovina a causa degli sforzi del Titano Pazzo, Thanos. Con l’aiuto degli alleati rimasti in vita dopo lo schiocco, gli Avengers dovranno riunirsi ancora una volta per annullare le azioni di Thanos restaurando così l’ordine nell’universo una volta per tutte, a costo delle conseguenze che tutto ciò potrebbe portare.

Leggi anche:  Avengers: Endgame - Gli sceneggiatori spiegano cosa li ha spinti ad inserire la scena sulla A-Force

Fonte: Nerdist

Altri articoli in Cinema

La Sirenetta: Javier Bardem in trattative per interpretare Re Tritone nel live-action Disney

Stefano Dell'Unto18 Luglio 2019

Cats: ecco il dietro le quinte del musical di Tom Hooper

Sara Susanna17 Luglio 2019

It – Capitolo Due: il nuovo poster, domani il trailer – SDCC 2019

Stefano Dell'Unto17 Luglio 2019

Terminator: Destino Oscuro – Il regista parla dei nuovi Terminator

Stefano Dell'Unto17 Luglio 2019

Titanic: Leonardo DiCaprio si rifiuta di commentare la morte di Jack

Sara Susanna17 Luglio 2019

C’era una volta a Hollywood: il nuovo spot del film di Quentin Tarantino

Sara Susanna17 Luglio 2019