Buon compleanno Marcello Mastroianni

Cinema
Sara Susanna

Il 28 settembre del 1924 nasceva a Fontana Liri Marcello Vincenzo Domenico Mastrojanni, al secolo Marcello Mastroianni che oggi avrebbe compiuto 94 anni, assoluto protagonista del cinema italiano a partire dagli anni ’50 fino agli inizi degli anni ’70. Nel giorno del suo 72° compleanno così aveva parlato:

“Oggi è il mio compleanno. Compio settantadue anni. Be’, è una bella età. Quando ne avevo venti, immaginando un uomo di settantadue anni, l’avrei visto come un vecchio bacucco. Ma io non mi sento così vecchio. Forse perché ho avuto la fortuna di lavorare, senza sosta. Credo di aver superato i centosettanta film: un bel record. Quindi l’ho ben riempita, la mia vita. Mi posso contentare. Insisto: sono fortunato.“

L’indimenticabile e insuperabile attore italiano, vero volto iconico del nostro cinema, interprete di film come: “I soliti ignoti”, “La dolce vita”, “La notte”, “Matrimonio all’italiana”, “8 e 1/2”, “Ieri, oggi e domani” “Le notti bianche”, “I Girasoli” e per il sodalizio artistico con Sophia Loren e Federico Fellini, è stato per tre volte candidato all’Oscar come miglior attore per “Divorzio all’italiana” (1963), per “Una giornata particolare” (1978) e “Oci ciornie” (1988). Mastroianni ha vinto due Golden Globe, otto David di Donatello, otto Nastri d’argento, e per due volte la Coppa Volpi alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Nel 1990 gli è stato conferito il Leone d’oro alla carriera. Il suo nome è affiancato ai grandi della commedia italiana quali Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman e Nino Manfredi.

Le scene entrate nella storia del cinema italiano sono davvero tantissime, a partire da quella del famoso spogliarello di Sophia Loren in “Ieri, oggi e domani”:

O la tragicomica scena ne “I soliti Ignoti”, dove ha recitato al fianco tra gli altri di Totò, e la storica frase: “Rubare è un mestiere impegnativo, ci vuole gente seria, mica come voi! Voi, al massimo, potete andare a lavorare!”

Ma forse, uno dei monologhi più belli della storia del cinema è quello in “Una giornata Particolare” di Ettore Scola:

Anche se la più celebre scena che lo vede protagonista è senza dubbio quella in “La Dolce vita” con Anita Ekberg nella Fontana di Trevi:

Altri articoli in Cinema

1917: annunciata data di uscita del film di Sam Mendes

Sara Susanna14 Dic 2018

Kit Harington, ecco la sua “Audizione” per Dragon Trainer

Daniele Camerlingo14 Dic 2018

Il ritorno di Mary Poppins, la Recensione – NO SPOILER

Andrea Prosperi14 Dic 2018

Macchine Mortali, la Recensione – NO SPOILER

Stefano Dell'Unto14 Dic 2018

Black Widow: Lucrecia Martel critica i film dei Marvel Studios

Alessio Lonigro14 Dic 2018

Tremors 7: Michael Gross conferma il suo ritorno

Sara Susanna14 Dic 2018