Captain Marvel: previsto inizialmente un collegamento a Thor: Ragnarok nella seconda scena post-credits

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

La scorsa settimana è stato distribuito nelle sale cinematografiche di tutto il mondo Captain Marvel, primo film targato Marvel Studios ad essere interamente dedicato ad una supereroina della Casa delle Idee che, nel giro di pochi giorni, ha già incassato mezzo miliardo di dollari. La pellicola, avente per protagonista l’attrice Premio Oscar Brie Larson e Samuel L. Jackson nei panni di un giovane Nick Fury, presenta le classiche due scene post-credits tipiche dei film del Marvel Cinematic Universe ma, a quanto pare, una di queste era stata concepita diversamente.

ATTENZIONE: SPOILER SU CAPTAIN MARVEL

In una nuova intervista rilasciata con Empire Magazine, i registi Anna Boden e Ryan Fleck hanno rivelato che, originariamente, la seconda scena dopo i titoli di coda avrebbe collegato la pellicola a Thor: Ragnarok:
La nostra idea iniziale era di fare atterrare il personaggio interpretato da Jude Law su Sakaar con la sua piccola navicella. Uscendo dalla capsula si sarebbe guardato attorno, avrebbe visto l’Ano del Diavolo ed esclamato ‘ma dove diavolo sono finito?’

Sostanzialmente, nelle intenzioni originali dei registi, il personaggio di Yon-Rogg (Jude Law) sarebbe atterrato su Sakaar dopo essere stato sconfitto da Carol Danvers invece di tornare ad Hala, pianeta natale dei Kree, per portare un messaggio alla Suprema Intelligenza. Per chi non lo ricordasse, l’Ano del Diavolo è un portale dimensionale introdotto nel film diretto da Taika Waititi e utilizzato da Thor (Chris Hemsworth), Bruce Banner (Mark Ruffalo) e Valchiria (Tessa Thompson) per abbandonare il pianeta alieno e tornare ad Asgard.

SINOSSI
Basata sul personaggio Marvel apparso per la prima volta nel 1968, la storia segue Carol Danvers nel suo percorso per diventare uno dei più potenti eroi dell’universo quando la Terra si ritrova nel mezzo di una guerra galattica tra due razze aliene. Ambientata negli anni ’90, Captain Marvel è un’avventura tutta nuova che si svolge in un periodo mai ancora esplorato dall’Universo Cinematografico Marvel.

Fonte: Empire

Altri articoli in Cinema

Good Morning, Midnight: George Clooney attore e regista del film Netflix

Sara Susanna24 Giugno 2019

Il Re Leone: nuovi poster IMAX, Dolby e RealD 3D

Sara Susanna24 Giugno 2019

Nikola: Tomasz Kot protagonista del biopic su Tesla

Sara Susanna24 Giugno 2019

Queen & Slim: il trailer del film con Daniel Kaluuya

Sara Susanna24 Giugno 2019

28 giorni dopo: Danny Boyle al lavoro sul terzo film

Sara Susanna24 Giugno 2019

Flash Gordon: Taika Waititi al lavoro sul film d’animazione per Disney/Fox

Stefano Dell'Unto24 Giugno 2019