Sebastian Stan parla del braccio robotico che ha indossato per il Soldato d’Inverno

Cinema
Gianfranco Autilia
Dopo aver acquistato per caso un fumetto Marvel non ho più smesso di farlo: da quel momento sono un lettore avido e assiduo della Casa delle Idee. Tra una lettura e l'altra amo disegnare e parlare dei miei albi preferiti.

Dopo aver acquistato per caso un fumetto Marvel non ho più smesso di farlo: da quel momento sono un lettore avido e assiduo della Casa delle Idee. Tra una lettura e l'altra amo disegnare e parlare dei miei albi preferiti.

L’interprete del Soldato d’Inverno nel Marvel Cinematic Universe, Sebastian Stan, è recentemente apparso all’Earth’s Mightiest Show, rivelando qualcosa in più in merito al braccio metallico che ha indossato per il suo ruolo nei film della Casa delle Idee, riferendosi in particolare alla prima volta in cui lo ha infilato.

“Non ho fatto il robot. Mi piaceva di più afferrare cose a destra e sinistra e fare effetti sonori e gli altri più o meno mi dicevano ‘sai che non devi fare quegli effetti sonori quando dai i pugni’ ma io non potevo farne a meno.”

L’interprete ha poi svelato qualche dettaglio in più circa il rapporto che è nato tra lui e il braccio prostetico: “Il primo braccio del film The Winter Soldier era fatto di un materiale davvero duro, ed effettivamente era difficile muoversi dentro… ma ha anche caratterizzato il modo in cui mi muovevo in quel periodo perché lo trasportavo semplicemente, quindi mi ha condizionato in modo fantastico. Mi ha fatto scoprire il personaggio in un certo senso. E così, suppongo in parte, è lo stesso anche per lui. Si sta sentendo più a suo agio con se stesso e con il braccio poiché si sta progressivamente facendo più grande.”

L’ultima versione del braccio robotico di Bucky ha debuttato nel lungometraggio campione d’incassi Avengers: Infinity War (2018). Come è ormai noto, Winter Soldier in questa pellicola è stato uno dei tanti personaggi che non sono riusciti a sopravvivere allo schiocco di dita di Thanos che ha decimato mezza popolazione universale. Non ancora è dato sapere cosa riserverà il futuro per il Bucky di Sebastian Stan: per saperne di più non possiamo fare altro che attendere il quarto capitolo della saga cinematografica incentrato sui Vendicatori, che debutterà nei cinema di tutto il mondo nel 2019.

Fonte: Comic Book

Altri articoli in Cinema

1917: annunciata data di uscita del film di Sam Mendes

Sara Susanna14 Dic 2018

Kit Harington, ecco la sua “Audizione” per Dragon Trainer

Daniele Camerlingo14 Dic 2018

Il ritorno di Mary Poppins, la Recensione – NO SPOILER

Andrea Prosperi14 Dic 2018

Macchine Mortali, la Recensione – NO SPOILER

Stefano Dell'Unto14 Dic 2018

Black Widow: Lucrecia Martel critica i film dei Marvel Studios

Alessio Lonigro14 Dic 2018

Tremors 7: Michael Gross conferma il suo ritorno

Sara Susanna14 Dic 2018